Mister Zanon: «Voglio costanza: solo così arrivano i risultati e si diventa dei vincenti» - S.S.D. Virtus Romano 1983
753
post-template-default,single,single-post,postid-753,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-16.6,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.1,vc_responsive
 

Mister Zanon: «Voglio costanza: solo così arrivano i risultati e si diventa dei vincenti»

Mister Zanon: «Voglio costanza: solo così arrivano i risultati e si diventa dei vincenti»

A poche settimane dall’inizio del nuovo campionato, abbiamo intervistato il nostro mister Paolo Zanon che si sta godendo gli ultimi giorni di vacanza… Fra poco si riparte, e la sua carica è contagiosa!

Mister, come stai trascorrendo questi mesi di transizione tra una stagione e l’altra? Oramai ci siamo quasi…
Ci volevano un paio di mesi di stacco! Li sto trascorrendo in totale relax, tra mare, sole e camminate insieme alla mia compagna. Tutto nella massima tranquillità, per ritornare super carico! Il mio pensiero, però, più volte è volato al nostro Filippo Bertapelle, che durante questo periodo estivo ha avuto un brutto infortunio e si è rotto il crociato. Voglio fargli un grosso in bocca al lupo e dirgli che lo aspettiamo!

Domanda scontata: immaginiamo che tu sia felice di essere rimasto alla Virtus. Ci racconti meglio questa tua scelta?
Beh, se sono rimasto è perché questo è un ambiente dove ho la possibilità di lavorare in un certo modo, altrimenti non mi sarei fermato. Durante la scorsa stagione ci sono stati mesi in cui abbiamo lavorato davvero benissimo ed altri in cui abbiamo avuto più difficoltà, ma quello che dico sempre ai ragazzi è che mi devono dare, ma soprattutto devono dare a loro stessi, la professionalità. Non voglio persone che vengano al campo a perdere tempo, tanto per passare due ore e non voglio persone brave solo per un periodo o per qualche partita: sarebbe un insulto alle loro qualità. Devono essere costanti, solo così arrivano i risultati e solo così si diventa dei vincenti.

Che campionato sarà il prossimo?
Molto probabilmente saremo nel girone dello scorso anno, quello del Bassanese. Qualche squadra si è attrezzata molto bene, quindi forse sulla carta siamo un po’ sotto a loro. Posso dirti, però, che ho la possibilità di lavorare con un gruppo che sta insieme già da diversi anni e questo è davvero un bel vantaggio. Quest’anno è stato cambiato parecchio, ma lo zoccolo duro della squadra è rimasto. Dobbiamo partire da questo. Ho a disposizione dei bravissimi ragazzi e dei buonissimi giocatori. Materiale su cui lavorare ce n’è ed anche per migliorare i risultati dello scorso anno. Dobbiamo essere un po’ più umili e giocare a calcio bene, senza pressioni. Lo sappiamo fare e lo abbiamo dimostrato a più riprese. Facendo attenzione a questi aspetti si può fare un campionato di livello.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.