Il PUNTO del Mister: ambizioni, ritiro di Molveno e primi impegni di Coppa - S.S.D. Virtus Romano 1983
764
post-template-default,single,single-post,postid-764,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-16.6,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.1,vc_responsive
 

Il PUNTO del Mister: ambizioni, ritiro di Molveno e primi impegni di Coppa

Il PUNTO del Mister: ambizioni, ritiro di Molveno e primi impegni di Coppa

A pochi giorni dal ritiro di Molveno (che inizierà la settimana dopo Ferragosto), approfittando della pubblicazione dei gironi di campionato, abbiamo intervistato il nostro mister Paolo Zanon.

Mister, la preparazione inizierà il 19 di agosto. Ci spieghi nella prima fase quali saranno gli obiettivi? In cosa andrai a lavorare in particolare?
Ho la fortuna di lavorare con un gruppo in cui la maggior parte dei componenti sono gli stessi dello scorso anno, quindi non c’è da lavorare per cementare il gruppo, è già abbastanza solido e si conoscono bene. Questo aspetto dovrà essere sfruttato per l’inserimento dei nuovi, ma so che lo spogliatoio è talmente tranquillo che non ci saranno difficoltà. L’aspetto su cui andrò a lavorare particolarmente è quello fisico e tattico. I tempi sono abbastanza stretti: la prima partita ufficiale sarà il 28 agosto contro il Santa Croce in Coppa (Trofeo Regione Veneto), quindi dobbiamo lavorare tanto a livello fisico e tattico, martellerò molto i ragazzi da questo punto di vista. Alle prime partite di Coppa, probabilmente, arriveremo un po’ appesantiti. Il nostro obiettivo principale è arrivare pronti per il campionato. Chiaramente non sottovalutiamo le partite di Coppa: sono tre partite ufficiali che ci danno la possibilità anche di andare avanti e nella migliore delle ipotesi di giocare altre partite ufficiali nel prosieguo della stagione.  

Sono usciti i gironi: che campionato sarà?
Sulla falsa riga dello scorso. Ci sono le quattro/cinque favorite, che già avevano una buona squadra lo scorso anno e sicuramente hanno lavorato discretamente bene anche a livello di campagna acquisti, alcune anche cambiando tanto, buttando dentro giocatori di qualità per la categoria. Noi, secondo me, siamo un po’ sotto sulla carta, ma non è la carta a parlare, bensì il campo, quindi lasciamo l’ultima parola a lui. Non ci metto tra le favorite, ma dobbiamo riuscire a fare una buona stagione, senza mettere pressione ai ragazzi.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.